Giornate infinite

Giornate infinite.

ti aprono gli occhi all’alba, quando vorresti dormire.

ti rotolano in macchina,

o in una stazione o su sterrati delle periferie.

Giornate infinite

Ti tirano per la giacca o ti strappano la camicia,

ti accarezzano suadenti e poi ti schiaffeggiano.

Saggiano la tua resistenza, ti provano.

Se cerchi di misurarle  ti sfuggono,

eppure ti tolgono il respiro, ti affannano,

ti spellano, ti disarticolano.

riempirai con oro, per non dimenticare, le loro ferite.

Giornate infinite

belle come scampagnate,

canticchiando la vie en rose.

Nessuna lacrima sprecata

solo acqua col sale mischiata.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...