Il senso e la quiete 

Correva l'anno....,
io ragazzino e lui già signore indiscusso del colle. 
Ero ospite di "zia Franca" a colle dell'Acero.
Ero solo, cercavo risposte di senso e mi sedetti con le spalle poggiate
al tronco.
Mi regalò ombra e quiete. 
Dopo 35 anni, sono tornato. Viandante agée, non più ospite di "zia Franca", solo. Cercando ancora risposte di senso.
Mi sono seduto con le spalle poggiate al tronco. 
Mi ha regalato ancora ombra e quiete

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...